Inquinamento puntiforme e gestione delle acque reflue contaminate da prodotti fitosanitari.

Inquinamento puntiforme e gestione delle acque reflue contaminate da prodotti fitosanitari.

L’uso improprio dei prodotti fitosanitari può determinare danni alla salute dello stesso utilizzatore, degli astanti, dei consumatori delle produzioni agricole trattate, degli animali; oltre a contaminare il suolo, l’aria e le acque superficiali e sotterranee. Questo tipo di inquinamento, che coinvolge anche aree extra-agricole, è detto inquinamento diffuso dell’ambiente. L’uso dei prodotti fitosanitari può, anche rappresentare, un importante sorgente di inquinamento diffuso delle acque superficiali e sotterranee, destinate all’impiego domestico e sulla salute degli organismi acquatici. L’inquinamento diffuso è legato ai fenomeni di percolazione, ruscellamento e deriva. Tutte le forme di contaminazione di origine aziendale comprese le scorrette pratiche agricole, sono definite contaminazioni ambientali di tipo puntiforme. Per la prevenzione […]

COVID-19: SANIFICAZIONI URBANE CON L’AUSILIO DEGLI AGRICOLTORI E DELLE LORO MACCHINE IRRORATRICI, PRATICA PERICOLOSA PER L’AMBIENTE E LA SALUTE PUBBLICA. Per l’emergenza causata dal Covid-19 e la necessità di effettuare interventi di sanificazione su strade ed aree pubbliche; alcuni Comuni hanno consentito a singoli agricoltori locali o gruppi di agricoltori, appartenenti ad organizzazioni di produttori, di intervenire.  Questo ha esposto i cittadini a grave pericolo per la salute, oltre a causare inquinamento ambientale e mettere a serio rischio la funzionalità dei depuratori. L’attività di disinfestazione, regolamentata da uno specifico codice (ATECO), è disciplinata dalla rigida normativa di settore (D.M. n. 274/1997 e Legge n. 82/1994), la quale individua gli specifici […]